Facciamo due conti….

Facciamo due conti….

Prendo l’occasione della caduta del governo Draghi di qualche ora fa per far riflettere chi si sta agitando per gli accadimenti politici italiani e i propri investimenti. Chi tra voi è seguito da me e si sta preoccupando ascoltando i TG, si fermi un attimo, spenga la TV e legga questi numeri: La Borsa italiana pesa per ca. 600.000 mil di euro all’interno del mercato globale (significa l’1%) e nella

Read More

Tiro le somme sul primo semestre 2022

Tiro le somme sul primo semestre 2022

Posso dire che si è chiuso il semestre dei record per le borse e purtroppo in molti casi con un tono pesantemente negativo. L’indice MSCI World (-21,2%) ha registrato il più grande calo percentuale della sua storia e il peggior semestre dal 2008. L’S&P500 (-20,5%) ha registrato il calo percentuale più marcato nei primi sei mesi dell’anno dal 1970 e anche qui il peggiore dal 2008. L’indice tecnologico è stato un disastro. Infatti

Read More

Maggio: Il peggio è passato?

Maggio: Il peggio è passato?

È appena terminato il mese di maggio e desidero fare un punto della situazione con “numeri” alla mano come piace a me, evitando in tal modo le opinioni e mettendo a terra le cose così come stanno e non come si percepiscono. L’S&P500 ha chiuso in calo dello 0,6% a 4.132 punti, praticamente lo stesso livello del 30 aprile: in un mese positivo del 0,01%. Il mese di maggio è stato

Read More

Tenete ben stretto il timone

Tenete ben stretto il timone

Condivido con voi questa riflessione sentendola molto vicina al mio pensiero e dove, secondo me, ognuno di voi vi si può ritrovare: “Diciamoci la verità: il mercato riesce a farti sentire un vero idiota. Lo fa quando scende forte e ti fa pensare che avresti potuto evitare ansia e preoccupazione, se solo fossi uscito per tempo. Lo fa quando riprende a correre e ti fa pensare quanti soldi in più

Read More

Finanza comportamentale: l’effetto framing e la subadditività

Finanza comportamentale: l’effetto framing e la subadditività

Oggi, con l’ultima puntata sulla finanza comportamentale approfondiremo gli ultimi due “errori” di comportamento: l’effetto “Incorniciamento” e la subadditività. Il primo è chiamato anche effetto “framing”, appunto incorniciamento. Se preferisci ascoltare, clicca su Spotify: https://open.spotify.com/show/3H1UTqJvNAXuK4eMrawwtj su Google Podcast: http://ow.ly/8zhS50FhQgT Quando prendiamo una decisione, non siamo influenzati solo dal problema in sé e dalle sue possibilità di scelta, ma siamo influenzati in maniera significativa dal modo in cui viene presentato un

Read More

L’aumento dei tassi, è positivo?

L’aumento dei tassi, è positivo?

Voglio condividere con voi un articolo di qualche giorno fa relativo alle obbligazioni ed al rialzo dei rendimenti, fare alcune riflessioni e qualche raccomandazione. Abbiamo vissuto in questi ultimi tempi, per quanto riguarda  le obbligazioni,  con tassi negativi o pressoché azzerati, ora è giusto che un rialzo, che grida a gran voce una “normalizzazione”, inizi a presentarsi. Il problema  per la maggioranza degli investitori, soprattutto per noi italiani, è che

Read More

Mercati finanziari

Mercati finanziari

Cosa ci riserverà il 2021 Buon anno a tutti! Speriamo proprio che lo possa essere. Sono andato a rileggere quello che scrivevo all’inizio dello scorso anno, dove ricordavo che: il mercato fa quello che vuole sempre non mente mai ha sempre ragione (Questo il link se vuoi rileggere l’articolo integrale: https://www.informazioneformazione.it/ma-perdero-soldi-nel-2020-cosa-devo-fare/) Cosa è successo dunque nel 2020? Vediamo in questa immagine alcuni indici delle borse mondiali, nella quale è evidente

Read More

Ci sarà una patrimoniale?

Ci sarà una patrimoniale?

In questi giorni, da più parti, mi viene posta questa domanda: ci sarà una patrimoniale? In Italia è domanda ricorrente nei momenti percepiti come più difficili. Abbiamo però un debito pubblico che sale costantemente dal 1980 mentre dal 1990 il rapporto debito/pil supera il 100%. In momenti come quello che stiamo attraversando si paventa la necessità di ridurlo velocemente e questo potrà accadere soltanto attaccando le “tasche” degli italiani. Nell’immagine

Read More